Mensa Italia Games - Pavia 2018

Sono aperte le iscrizioni ai MIG Pavia 2018!

Il Mensa Italia Games è un evento ludico che si svolgerà durante un intero weekend, dal 7 al 9 settembre prossimi, presso il resort Cascina Scova di Pavia. Tra le attività proposte ci sarà un’area dedicata ai boardgame e uno spazio per videogame e LAN party; organizzeremo giochi a quiz come Botta di Coulomb! e il Mensa Jeopardy; offriremo varie forme di gioco di ruolo, come GdR al buio, On Stage! e la ludoteca immateriale; sarà possibile frequentare workshop di giocoleria, illusionismo o spada laser e molto altro ancora.

Per partecipare ai MIG 2018 di Pavia ci sono due cose che devi fare:

  1. prenotare al più presto una camera presso Cascina Scova, inviando una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
  2. prenotare le tue attività di gioco.

La segreteria organizzativa è contattabile all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per mettere in comunciazione tra loro i partecipanti, combinare viaggi, camere e tornei, è stato creato il gruppo Facebook.com/groups/migpavia

Ti aspettiamo a Pavia!logo pavia 2018 300

Leggi tutto...

Nella splendida cornice delle Alpi una città affascinante e ricca di storia, capofila nell’innovazione, si appresta ad ospitare dal 27 aprile al 1 Maggio i lavori del XXXV° Convegno Nazionale con soci provenienti da tutta Italia e dall’estero.
Occasione di incontro, conoscenza e convivialità, le molteplici proposte che offre il programma renderanno indimenticabile questo appuntamento.
A corollario dell’incontro associativo la segreteria locale ha organizzato un evento speciale aperto al pubblico, con la collaborazione della Città di Torino ed il contributo della Fondazione CRT.
TORINO CITTÀ INTELLIGENTE vuole essere una giornata seminario con una serie di conferenze sul tema dell’intelligenza, aperte al pubblico. A contorno si svolgerà una Fiera dell’Intelligenza, ove il Mensa ed altre associazioni correlate potranno interagire con i partecipanti per promuovere le proprie attività anche attraverso workshop dedicati.
Il tutto si svolgerà nei locali della Scuola Holden, Piazza Borgo Dora 49, Torino.
 
Programma e prenotazioni per Torino Città Intelligente:
 
Per informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mensa Italia – Segreteria Lazio

Presenta

“Creatività e Intelligenza: garanzia di successo?”
Prof.ssa Maria Assunta Zanetti (Università di Pavia)

Sabato 17 marzo 2018
Roma, Grand Hotel Tiberio

Il rapporto tra intelligenza e creatività è assai controverso. Molti ricercatori (Guilford, 1956; Gardner, 1950; Sternberg, 1999; Sternberg e Lubart, 1991) hanno approfondito gli studi sul rapporto fra intelligenza e creatività orientandosi, complessivamente, verso tre linee di tendenza: alcuni, come Guilford (1956) e Gardner (1950), hanno sostenuto che la creatività potesse essere intesa come una sotto-categoria dell’intelligenza; altri, tra i quali Sternberg (1991), Lubart (1994)
e Smith (1997), hanno affermato che l’intelligenza dovrebbe essere considerata una sotto-categoria della creatività; infine la terza ed ultima linea di pensiero, sostenuta da Wallach e Kogan (1965, 1988), è quella secondo la quale creatività ed intelligenza sarebbero concetti disgiunti e abilità non correlate.
L’ipotesi maggiormente condivisa è quella secondo la quale intelligenza e creatività siano strettamente correlate, e, per questo motivo, due aspetti inscindibili della giftedness (Gardner, 1994; Sternberg, 1988; Batey & Furnham, 2006; Plucker, Batey, Chamorro-Premuzic, & Furnham, 2010; Silvia & Beaty, 2012 Esping, Kaufman & Avitia, 2015). Partendo da questo presupposto, altri autori (Renzulli, 1986; Tannenbaum, 2000) hanno sostenuto che la creatività sia sinonimo di plusdotazione e che sia quel potenziale che permette di far entrare un soggetto nella categoria dell’eccezionalità. Nel complesso, quindi, è necessario tenere in considerazione che, anche se con differenti sfaccettature, durante il processo creativo la capacità di ragionamento deve essere tenuta in considerazione: la creatività può essere espressa e manifestarsi solo con un certo livello di intelligenza (Cairo, 2001) e anche nella propria storia di vita il potenziale creativo può
rappresentare una risorsa.

***

Maria Assunta Zanetti, Professore Associato presso il Corso di Laurea in Psicologia dell’Università di Pavia, ha collaborato a progetti di ricerca nazionali ed internazionali nell’ambito della psicologia dello sviluppo e dell’educazione. Inoltre, dal febbraio 2001, è stata nominata quale delegato del Rettore per il settore PRE-universitario nonché dal novembre 2009 membro Gruppo di lavoro "Strategie ed indicatori di qualità"; di nomina rettorale e dal novembre 2013 Presidente del Centro di Orientamento dell’Università di Pavia. Dal 2009 è Direttore del Laboratorio di ricerca e sviluppo del potenziale, talento e plusdotazione. Negli anni a.a. 2012-13 e 2013-14 Coordinatore del Master in Professionista dell’orientamento. Dal 2015 è Vicepresidente del Centro di Ricerca sugli Studi di Genere dell’Università di Pavia e Membro del Progetto Strategico MIGRAT-IN- G dell’Università di Pavia. Collabora, inoltre, a progetti di formazione e intervento con il MIUR e l’Ufficio Scolastico per la Lombardia e con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Pavia nonché con gli Assessorati all'Istruzione e alle Politiche Educative di Pavia. È autrice di numerose pubblicazioni tra monografie, saggi e articoli sia su riviste nazionali che internazionali riguardanti principalmente: lo sviluppo socio-emotivo e le capacità di recupero, problemi comportamentali, bullismo e cyberbullismo, giftedness e orientamento.

***

Nel corso dell’incontro verranno presentati i risultati del doppio questionario somministrato ai soci del Mensa Italia nel Lazio il 20 gennaio 2018: il test della creatività VFCT, volto a indagare il potenziale creativo, e il test sul successo personale QAS volto a individuare, attraverso le personali storie di talento, i fattori di rischio o di protezione che hanno favorito o impedito lo sviluppo del potenziale.
Descrizione del progetto Mensa Italia - TEST “Creatività e Successo” a cura dell’Università degli Studi di Pavia - Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento.
“La proposta che avanziamo è quella di sperimentare su un gruppo di persone ad alto livello intellettivo certificato un test di creatività già validato nel contesto italiano sulla popolazione scolastica e in uno studio pilota su un gruppo di studenti universitari, al fine di individuare come il potenziale creativo si mantenga e si ridefinisca in età adulta. Si tratta di uno studio esplorativo che potrebbe fornire interessanti indicazioni per la definizione dei profili creativi in età adulta in
relazione anche alle esperienze di vita. A questo proposito, al test della creatività VFCT (Visual Figurative Creativity Test, già validato in Portogallo e in Russia) verrà affiancato il QAS - Questionario Adulti di Successo (questionario sul talento e i fattori protettivi e predittivi)”.
Descrizione test VFCT – A partire da uno stimolo poco strutturato viene indagata la creatività sia come produzione verbale (inventare slogan, titoli, domande da proporre durante un'intervista, ecc.), sia come produzione grafica/figurativa. Le dimensioni indagate sono: fluenza, flessibilità, originalità a cui affiancheremo una prova di problem solving in cui verrà valutato non tanto il risultato quanto il ragionamento creativo per arrivare alla soluzione. Il VFCT indaga il modo in cui “il potenziale creativo si mantiene e si ridefinisce in età adulta”.
Descrizione test QAS - Il talento è l’espressione di fattori differenti e l’indagine di questi permette di comprendere in profondità gli aspetti di cui tener conto nello sviluppo della persona. Individuare risorse e criticità del passato, in relazione allo stato attuale della persona, può aiutare a creare percorsi di supporto alla crescita, volti a favorire lo sviluppo di competenze e abilità. Nel questionario è richiesto di rispondere ad alcune domande circa il lo sviluppo personale, riflettendo
su di sé e sul proprio passato.

***

La Segreteria del Mensa Lazio
Paola Ruggieri - Segretario
Alessio Salzano – CoSegretario
Per info e prenotazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Mensa Italia – Segreteria Lazio

Presenta

“Tecniche di Analisi Comportamentale”

Dott.ssa Valentina Comiti - NCS-NeuroComScience

Sabato 20 gennaio 2018

Roma, Grand Hotel Tiberio

 LOCANDINA 1

Arricciare il naso, inarcare le sopracciglia, muovere gli zigomi, spostare le mani lungo il corpo. Piccoli impercettibili movimenti, spesso incontrollati e inconsapevoli, attraverso cui vengono espresse le nostre emozioni ma soprattutto viene trasmessa la coerenza e la sincerità delle nostre affermazioni. Nel corso dell’incontro verrà illustrato come interpretare questa complessa e articolata comunicazione non verbale, per una chiave d’accesso ai segreti più profondi dell’inconscio e uno strumento per comprendere e prevedere i comportamenti di chi ci circonda.

Dott.ssa Valentina Comiti, Analista del Laboratorio di Analisi comportamentale NeuroComScience

Analista - Applicativa - Psicologa individuale e di gruppo. Ha approfondito diversi ambiti applicativi, soprattutto quello clinico ed educativo. In psicoterapia le applicazioni hanno permesso di individuare le aree problematiche in maniera più veloce ed accurata e di monitorare l'andamento del processo terapeutico, veicolando quei percorsi emozionali che promuovono cambiamenti positivi e aumentano la flessibilità psicologica. In ambito educativo le applicazioni si sono concentrate sulla promozione di emozioni, mediante analisi del comportamento non verbale, che aumentino la motivazione e quindi l'apprendimento scolastico. Attualmente la collaborazione con NCS è incentrata sullo sviluppo di protocolli clinici per singoli e gruppi con obiettivi specifici, al fine di integrare le tecniche di analisi comportamentale nella promozione del benessere e della salute mentale.

Docente - Trainer - Svolge docenza per NCS nei diversi corsi attivati e proposti in tutta Italia.

Formazione accademica - Laurea Magistrale in Psicologia Clinica presso l'Università “La Sapienza” con tesi sperimentale sulla comunicazione nei genitori durante la separazione; Specializzanda in Psicoterapia ad orientamento Pluralistico Integrato; formazione in Analisi e Lettura delle espressioni facciali e del comportamento motorio-gestuale presso NCS.

NeuroComScience - Centro di consulenza, formazione e ricerca in analisi comportamentale convenzionato con l’Università degli Studi di Trieste - Dipartimento Scienze della Vita per la ricerca sperimentale.

Neurocomscience propone una metodologia di indagine che sta cambiando radicalmente il modo di analizzare e prevedere le azioni umane. NeuroComScience nasce nel 2012 con l’intento di portare in Italia le tecniche di analisi della comunicazione non verbale impiegate dagli anni settanta negli Stati Uniti come ausilio alle attività di polizia, di intelligence ma anche di selezione e valutazione del personale. Il team di analisti è coordinato da Jasna Legiša che ha elaborato una metodologia di analisi del tutto peculiare unendo tecniche già collaudate ed altre create in maniera autonoma attraverso la sperimentazione in laboratorio. Il risultato è una prassi di indagine assolutamente innovativa che permette di profilare in maniera veloce e precisa i soggetti esaminati fornendo molte più informazioni rispetto a quelle ottenibili con le tradizionali metodologie di analisi.

Se oggi NeuroComScience è il più dinamico e innovativo centro studi in Italia per la ricerca delle informazioni attraverso l’analisi del comportamento umano questo si deve principalmente all’ultra decennale attività di studio e ricerca della sua fondatrice Jasna Legiša.

Dallo studio di comunicazione inconsapevole, Jasna Legiša ha sviluppato due sistemi pratici e di facile applicazione che permettono l’interpretazione delle espressioni facciali (Interpretative System of Facial Expressions - ISFE) e la descrizione gestuale che coinvolge il corpo umano (Body Coding System).

La consulente italo-slovena ha condensato il frutto di questi anni di studi nel primo manuale italiano di analisi scientifica delle espressioni facciali, “Ti leggo in volto” pubblicato da Armando Editore. La sua ricerca sulla espressioni emozionali del volto dei bambini affetti da autismo è stata pubblicata sul più importante giornale scientifico internazionale che si occupa di questa grave malattia Journal of Autism and Developmental disorders.

Dal 2012 anno di fondazione di NeuroComScience Jasna Legiša ha formato e raccolto attorno a se il brillantissimo team di giovani analisti che oggi ne costituiscono la struttura portante e che ogni giorno operano in tutta Italia sia in attività di raccolta informazioni, selezione, valutazione e formazione del personale per grandi aziende private e istituzioni pubbliche sia conducendo corsi di formazione per nuovi profiler.

***

Precederà la conferenza una sessione di TEST sul tema “Creatività e Successo”

a cura dell’Università degli Studi di Pavia - Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento.

“La proposta avanzata è quella di sperimentare su un gruppo di persone ad alto livello intellettivo certificato un test di creatività già validato nel contesto italiano sulla popolazione scolastica e in uno studio pilota su un gruppo di studenti universitari, al fine di individuare come il potenziale creativo si mantenga e si ridefinisca in età adulta. Si tratta di uno studio esplorativo che potrebbe fornire interessanti indicazioni per la definizione dei profili creativi in età adulta in relazione anche alle esperienze di vita. A questo proposito, al test della creatività VFCT (Visual Figurative Creativity Test, già validato in Portogallo e in Russia) verrà affiancato il QAS - Questionario Adulti di Successo (questionario sul talento e i fattori protettivi e predittivi)”.

Descrizione test VFCT – A partire da uno stimolo poco strutturato viene indagata la creatività sia come produzione verbale (inventare slogan, titoli, domande da proporre durante un'intervista, ecc.), sia come produzione grafica/figurativa. Le dimensioni indagate sono: fluenza, flessibilità , originalità a cui affiancheremo una prova di problem solving in cui verrà valutato non tanto il risultato quanto il ragionamento creativo per arrivare alla soluzione. Il VFCT indaga il modo in cui “il potenziale creativo si mantiene e si ridefinisce in età adulta”.

Descrizione test QAS - Il talento è l’espressione di fattori differenti e l’indagine di questi permette di comprendere in profondità gli aspetti di cui tener conto nello sviluppo della persona. Individuare risorse e criticità del passato, in relazione allo stato attuale della persona, può aiutare a creare percorsi di supporto alla crescita, volti a favorire lo sviluppo di competenze e abilità. Nel questionario è richiesto di rispondere ad alcune domande circa il lo sviluppo personale, riflettendo su di sé e sul proprio passato.

I risultati di questo test verranno analizzati e discussi in occasione della prossima conferenza del Mensa Lazio.

***

Per info e prenotazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mensa Italia 
presenta:
"Invecchiamento e decadimento cognitivo nella prospettiva della psicologia della salute" a cura del Professor Fabio Lucidi
Sabato 16 dicembre 2017 
Roma, Grand Hotel Tiberio
 
LOCANDINA 2
 
La discussione verterà sui temi della promozione della salute, con specifico riferimento al benessere psicologico e al funzionamento cognitivo, durante i processi di invecchiamento. Verranno discussi alcuni aspetti relativi all'invecchiamento demografico e alle conseguenze che ad esso si associano. Verranno puoi descritti i principali processi legati all'invecchiamento primario (o fisiologico) per poi passare all'analisi dei rischi connessi con le principali patologie neuro-degenerative correlate all'invecchiamento: le demenze. Verranno descritte le relazioni tra stili di vita e decadimento cognitivo e programmi di promozione della salute e prevenzione del rischio con specifico riferimento alla malattia di Alzheimer. 
 

 

SABATO 16 DICEMBRE 2017
Grand Hotel Tiberio**** - Via Lattanzio 51, Roma

Ore 15:00 
QUIZ Christmas Insight
Uno sfidante quiz a tema realizzato da un nostro consocio: prestigiosi premi in palio!
 
Ore 16:00 
TEST sul Comportamento non verbale
A cura d NCS – NeuroComScience, centro di consulenza, formazione e ricerca in analisi comportamentale convenzionato con l’Università degli Studi di Trieste - Dipartimento Scienze della Vita per la ricerca sperimentale

Ore 17:00 
CONFERENZA
“Invecchiamento e decadimento cognitivo nella prospettiva della psicologia della salute” a cura del Prof. Fabio Lucidi, Professore Ordinario nel settore M/PSI-03 (Psicometria) e Vice Preside Vicario della Facoltà di Medicina e Psicologia presso la Sapienza - Università di Roma; Presidente AIP; Presidente SIPSA; membro Direttivo SIPI; già membro Direttivo ISSP.

Ore 20:00 
CENA con scambio di regali
Verranno raccolti e riassegnati a sorte i pensierini rigorosamente incartati di chi vorrà prendere parte allo scambio (sono ammessi anche ricicli e pensieri buffi: il regalo più votato vincerà un premio). 

Ore 23:00 
TORNEO
Un nuovissimo gioco in scatola e tantissimi premi in palio per il torneo sponsorizzato da Cranio Creations   

 


 

 
FABIO LUCIDI, dottore di ricerca, è professore Ordinario nel settore M/PSI-03 (Psicometria) dal 1/1/2011, presso il Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione, Facoltà di Medicina e Psicologia, Sapienza - Università di Roma. 
La sua produzione scientifica si compone di oltre 200 pubblicazioni in extenso, prevalentemente stampate su riviste internazionali con referees ed elevato indice di impatto, negli ambiti della Health Psychology, Psychological Assessment, Sport and Exercise Psychology.  
È stato Consulting Editor dello European Journal of Psychological Assessment, è Academic Editor per Plos One, è membro del Board dell'international Journal of Sport end Exercise Psychology e del comitato di redazione del Giornale Italiano di Psicologia. 
Ha ottenuto finanziamenti per attività di ricerca, tra gli altri, dall'Ateneo Sapienza, dal Ministero della Salute, dall'Unione Europea, dalla World Anti-Doping Agency, dall'International Olympic Committee.
Ha maturato competenze ed esperienze nella gestione di sistemi di valutazione. 
È stato presidente del Nucleo di Valutazione della Facoltà di Medicina e Psicologia e membro del presidio qualità dell’Ateneo “Sapienza”. 
Ha svolto attività di valutazione per prodotti scientifici e progetti di ricerca per l’ANVUR e per differenti Atenei (Ateneo di Bologna, Ateneo di Padova, Ateneo di Trieste). 
È inoltre consulente per la valutazione di progetti internazionali per l’Estonian Science Foundation, per il Dutch Programme for Educational Research.
Ha collaborato ai progetti dell’International Association for the Evaluation of Educational Achievement.
Coordina gruppi di ricerca internazionale per l’adattamento cross-nazionale di strumenti di rilevazione in differenti contesti, con finanziamenti Nazionali ed Internazionali. 
È supervisore della valutazione di interventi di contrasto alla povertà educativa su tutto il territorio nazionale per Save the Children.
Svolge attività didattica presso Sapienza – Università di Roma dal 1995, con responsabilità di insegnamenti del settore nelle lauree Triennali Magistrali, in scuole di Specializzazione, in corsi di Dottorato.
È stato coordinatore del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Psicologia Sociale, dello Sviluppo e nella Ricerca Educativa della Sapienza – Università di Roma e Direttore della scuola di Dottorato in Scienze Psicologiche. 
È presidente dell'Associazione Italiana di Psicologia. 
È Presidente della Società Italiana di Psicologia della Salute. 
È membro del Direttivo della Società Italiana di Psicologia dell'Invecchiamento. 
È stato membro del Direttivo dell'International Society of Sport Psychology.
È Vice Preside Vicario della Facoltà di Medicina e Psicologia presso la Sapienza - Università di Roma.
 
Per info e prenotazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sottocategorie

In questa sezione sono riportate tutte le conferenze fatte come Mensa Italia, sia a livello locale che nazionale